Home Politica =LE ELEZIONI DI FEBBRAIO E LA DEMOCRAZIA FEUDALE=
=LE ELEZIONI DI FEBBRAIO E LA DEMOCRAZIA FEUDALE= PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Lunedì 24 Dicembre 2012 00:53

 finocchiaroCi toccherà vedere a Taranto Anna Finocchiaro armata di casco

Losappio l'altruista.

Dove mettiamo il fratello di Emiliano?

Ah, Introna


 

 

 

 

[V. IN QUESTA RIVISTA:

- LE PRIMARIE DI CUI MENATE VANTO SONO LA VOSTRA COLPA PEGGIORE

- IL CORAGGIO DI VOTARLI]

 

Nel Pd la regola era ed è che i consiglieri regionali ed i sindaci non possano partecipare alle primarie per saltare in Parlamento. La regola.

Poi ci sono le deroghe. Uno fa la domanda e spiega perché non gli basta stare in consiglio regionale o fare il sindaco e, dunque, chiede di essere autorizzato dal comitato elettorale e dalla segreteria nazionale a concorrere per il Senato o per la Camera.

Su che cosa si basa la concessione della deroga? Su nulla.

Leggiamo pezzi di una cronaca pugliese a dir poco deprimente: “l’hanno spuntata in cinque e altri cinque hanno dovuto soccombere”.

250px-RolandfealtyQuali titoli particolari hanno esibito gli ammessi e che cosa mancava ai respinti per essere accettati?

La cronaca dice: “Si sussurra di pressioni di Dalema a favore della Capone a Lecce (anche se per soccorrere l’avvocato Fritz Massa col sistema del doppio voto uomo-donna). E si sostiene che Blasi abbia spinto De Caro a Bari per ostacolare la corsa del fratello di Emiliano (l’imprenditore Alessandro)”.

Ma mica solo nel Pd, figuriamoci; alla periferia del Pd, in quel contenitore indefinito che è Sel,  le cose non stanno meglio.

Dice la cronaca: “la giovane segretaria Annalisa Pannarale ha dovuto faticare non poco per convincere l’assemblea regionale ad accettare la candidatura del presidente del consiglio regionale Onofrio Introna. Le resistenze sono state di diversa natura: vuoi per l’anzianità politica di Introna (consigliere regionale per quattro legislature), vuoi per la sua provenienza dalle fila del partito socialista. Questa caratteristica, tuttavia, è stata una delle ragioni che lo hanno sostenuto: andava premiata quella componente che aveva contribuito a cofondare Sel”.

Una luce, però, viene proprio da Sel: “Esclusi dalla corsa capitani di lungo corso come Arcangelo Sannicandro e Michele Losappio. Entrambi, con tre legislature alle spalle. Avrebbero dovuto chiedere la deroga, ma non l’hanno voluto fare”. Complimenti.introna

Leggiamo però nella cronaca che Sannicandro è stato “ripescato” e che al posto dell’altruista consigliere Losappiosarà candidata la moglie di Losappio: la dirigente Cgil Francesca Abbrescia”. Ah, ecco.

Ai livelli più alti della gerarchia di partito, le cose sono più facili, i personaggi che democraticamente gli elettori dovranno eleggere per forza sono di gran lunga più autorevoli: “Tra i candidati riservati al partito (Sel) ed esentati dalle primarie, figurano tre nomi: Nichi Vendola, Nicola Fratoianni e un ‘intellettuale’. Dovrebbe trattarsi di Giuliano Volpe, rettore dell’università di Foggia (e amico di infanzia di Vendola)”.

Le buone notizie, però, non finiscono qui.

Arriva, forse, direttamente da Roma, dal Senato, Anna Finocchiaro e si ferma qualche giorno a Taranto, alle dovute distanze dall’Ilva, “nell’interesse del Paese” naturalmente.

Dice la cronaca: “la siciliana Anna Finocchiaro ha ccettato l’invito a candidarsi in Puglia, lo farà nella provincia di Taranto”. E perché Taranto? “Sono contenta di candidarmi in questa città - dice Finocchiaro - che è simbolo di questioni così importanti come il lavoro e l’ambiente”. Pane per i suoi denti: “Come donna del Sud non posso che essere entusiasta di questa esperienza”. Al punto che “è probabile che a Finocchiaro tocchi di guidare la lista per il Senato o quella per la Camera (rimasta orfana di Massimo Dalema)”. Commenta Bersani, all’oscuro di tutto e soprattutto dell’invocazione di Finocchiaro che arriva da Taranto: “Pur rivestendo in Senato uno dei ruoli istituzionali più elevati, Anna Finocchiaro ha deciso di candidarsi alle primarie e di farlo a Taranto. Voglio esprimere il mio apprezzamento per questa scelta, che la impegna sui temi del Sud e sulla vicenda drammatica dell’Ilva”.

Taranto libera”, gridano lì in un corteo di diecimila persone. Accontentati. Appena votato il decreto “salva Ilva”, arriva Anna, si ferma un paio di mesi, si informa, chiede il voto e torna a Roma, in Senato o alla Camera. Taranto libera, questa volta davvero.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 26 Dicembre 2012 19:51
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

=I LUOGHI=

=BORGO TACCONE.
STORIA PICCOLA
DEL SUD=

taccone7


Borgo Taccone
è questo luogo
dell'assenza,
una storia mancata
di insediamenti rurali.
Eppure non riesci
ad individuare la parola fine
a questa storia.
Il borgo intero sembra piuttosto
un racconto interrotto.

di  Francesca Di Ciaula
______________

 [Leggi tutto]

=DISCUSSIONI=

=IL MATTONE DI CALVINO.
60 ANNI DOPO=

Credits-LaPresse h partb


“Un sovrapporsi
geometrico di parallelepipedi
e poliedri, spigoli e lati di case,
di qua e di là, tetti, finestre,
muri ciechi per servitù contigue
con solo i finestrini smerigliati
dei gabinetti uno sopra l’altro”.

di  Nicola Sacco
______________

 [Leggi tutto]

=DISCUSSIONI=

=CRISI. PER SALVARE
L'EUROPA BASTEREBBE
SVEGLIARE IL GIGANTE=

images


Una modesta
frazione

di questo gigante finanziario
narcotizzato e costretto
a stare improduttivo può,
purché l’Europa e la Germania
lo vogliano, finanziare opere
e interventi comuni di sviluppo
e crescita dell’occupazione
di lavoratori in Italia ed in Europa

di  Mino Magrone
______________

 [Leggi tutto]

=DISCUSSIONI=

=MODUGNO.
LA DIGNITA' POSSIBILE=

francesca4


Questo, il sindaco
di Modugno,
Nicola Magrone,
ha insegnato nel primo anno
di amministrazione a chi
ha voluto comprendere:
a essere chiari,
a pronunciare il nome delle cose
senza timore, pubblicamente,
non in cenacoli all’ombra
di qualche interesse
che non fosse quello
di tutti i cittadini.

di  Francesca Di Ciaula

____________________

 [Leggi tutto]

=DISCUSSIONI=

=TAMARO, IL GRANDE NEMICO
E' IL NIENTE. O LO E'
PIUTTOSTO IL NICHILISMO?=

rotoletti010


L'angoscia e il disagio
non sono soltanto
sentimenti dei giovani,
sono invece
di noi tutti
in quanto mortali
destinati a finire,
al niente

di  Mino Magrone

_______________

[Leggi tutto]

=DISCUSSIONI=

=“La grande bellezza”?=

la grande bellezza


Finché continua
l’umana avventura
in questa valle,
ci sarà scienza, arte,
religione
e l’apocalisse del pensiero
lasciamola ai meno dotati.
Non ci riguarda.

di  Pippo De Liso

_______________

[Leggi tutto]

Sudcritica Modugno

=GUASTO A PASSAGGIO A LIVELLO MODUGNO. IL SINDACO, SITUAZIONE ASSURDA CHE SI RIPETE= 5 aprile 2014 - Dice Nicola Magrone: "Prendero' le opportune iniziative per l'attuazione puntuale di intese precise sui compiti i di Fal e Rete Ferroviaria Italiana. Quello che serve e' scongiurare ulteriori situazioni di grave pericolo".[Leggi tutto in Sudcritica Modugno]

=DISCUSSIONI=

=JOBS ACT, LAVORO

SENZA DIRITTI

E SENZA DIFESE=

CGIL crisi

 
l’Europa solidifica
interessi preminenti
anche sottraendo
ai Paesi
a sovranità nazionale
le tradizioni politiche
e i documenti storici d’identità.
L’Italia è in prima fila con la cessione
della Costituzione e la fiammata
di follia collettiva del cambiamento
a tutti i costi, soprattutto in peggio

di  Pippo De Liso

_______________

[ Leggi tutto]

=DISCUSSIONI=

=Per far ripartire l'Italia

non serve stravolgere

la Costituzione=

costituzione

Proposta, da parte di un attivista

di Italia Giusta, di una piccola

guida pratica, aperta a suggerimenti,

per orientarsi tra i temi

di stretta attualità politica

di  Nicola Sacco

_______________

[ Leggi tutto]

Sudcritica Modugno

=RACCOLTA DIFFERENZIATA A MODUGNO, SUDCRITICA INTERVISTA L'ASSESSORE = 17 marzo 2014 - Puoi seguire l'intervista anche alla pagina di Sudcritica Modugno.Tra breve, finalmente, anche a Modugno (e per l'intero Aro del quale Modugno è capofila) ci sarà un bando di gara per una vera raccolta differenziata. Con l'aiuto e la collaborazione di tutti i cittadini dovrà portare al traguardo 'rifiuti zero'. L'assessore comunale Tina Luciano spiega a Sudcritica come accadrà.

Riprese e post produzione di Alberto Covella

Per discutere con il Movimento Italia Giusta secondo la Costituzione, questi gli indirizzi:
sede: via X marzo 88 - 70026 MODUGNO
posta elettronica: [email protected]
[email protected]
rivista: www.sudcritica.it

=DISCUSSIONI=

Larroganza

della Rai

In nessun altro

Paese europeo

si assiste al pagamento

di un canone obbligatorio

a fronte di una pubblicità

invadente e accentratrice

di  Pippo De Liso

_______________

[ Leggi tutto]

=DISCUSSIONI=

Il documento

alternativo

"Il sindacato

è un'altra cosa"

per il XVII Congresso

della Cgil

 

di  Pippo De Liso

__________________

[ Leggi tutto]

=DISCUSSIONI=

Una sinistra

nata piccolo-borghese

 

di  Franco Schettini

__________________

a mio avviso il nostro “marxismo” altro non è stato che riformismo piccolo borghese, nemmeno socialdemocratico

Il 15 giugno del 1975 Pasolini scriveva, dopo le effimere vittorie delle sinistre, che “l’Italia è nel suo insieme ormai un Paese spoliticizzato, un corpo morto i cui riflessi non sono che meccanici. L’Italia cioè non sta vivendo altro che un processo di adattamento alla propria degradazione”.

[ Leggi tutto]

Contro la violenza sulle donne

MAGRONE, PALMINA E LE SUE PAROLE HANNO CAMBIATO LA MIA VITA
Casacalenda, 16 novembre 2013 - intervista di Maurizio Cavaliere. Magrone ricorda il giorno in cui palmina martinelli gli parlò in punto di morte, rivelandogli i nomi dei suoi aguzzini. La 14enne di fasano morì data alle fiamme nel novembre 1981, si era rifiutata di prostituirsi.

=LA VIOLENZA ESIBITA=

di Francesca Di Ciaula

____________________

violenza2 [ Leggi tutto]  

DON TONINO BELLO - LA COSCIENZA E IL POTERE

IL POTERE, LA LEGGE, LA COSCIENZA
Don Tonino Bello ricordato dal sindaco di Modugno, Nicola Magrone, a Mola di Bari, il 16 ottobre 2013, con l'assessore regionale Guglielmo Minervini e don Gianni De Robertis.La speranza nel patto tra deboli, se non per rovesciare il potere almeno per attenuarne l'abuso. Tornare alle origini di don Tonino Bello è tornare alle origini del nostro popolo, cioè la Costituzione. Secondo il sindaco di Modugno, oggi la costituzione non deve essere modificata.

cronache dall'interno

=IL SINDACO DI MODUGNO NICOLA MAGRONE E LA SUA GIUNTA INCONTRANO I CITTADINI=
26 settembre 2013 - Filmato integrale dell'incontroPer la prima volta nella vita amministrativa di Modugno, l’amministrazione parla con i cittadini in un incontro pubblico.

Riprese e post produzione di Alberto Covella

Per discutere con il Movimento Italia Giusta secondo la Costituzione, questi gli indirizzi:
sede: via X marzo 88 - 70026 MODUGNO
posta elettronica: [email protected]
[email protected]
rivista: www.sudcritica.it

Newsletter

Grazie per esserti iscritto alla newsletter di Sudcritica. Stay tuned :)
Banner

Contattaci

Da (email)
Oggetto
Inserire questo testookoifgvy
 No SPAM